Campo Biennio Trivento
Atessa (CH), 14 - 19 Luglio 2009

"Io, gli altri, Dio: una settimana per scendere in "campo" insieme"


Dal 14 al 19 Luglio si è svolto il campo del biennio del Trivento, Molise, ad Atessa, un piccolo paesino al confine tra Abruzzo e Molise, in un monastero immerso nel verde e nella natura.

All’arrivo mio, di Susanna, di Don Giacomo e di Jacopo, abbiamo trovato ad accoglierci 20 ragazzi tra i 14 e i 16 anni, supervisionati da Luigi, responsabile Gi.O.C. appunto della zona dell’Abruzzo-Molise, da Martina, una ragazza dolcissima e molto speciale, e da Don Gigino, un prete che dedica molto del suo tempo a seguire questi ragazzi, avendo intessuto con loro un rapporto di stima ed amicizia.

 

La prima giornata è stata trascorsa al mare… i ragazzi, non tutti provenienti dallo stesso paese, Civitanova del Sannio, hanno così iniziato a conoscersi tra di loro e si sono divertiti moltissimo in acqua con materassini e giochi insieme.

L’impatto con loro è stato subito positivo: nonostante non ci conoscessero, ci hanno accolto calorosamente e, all’arrivo al monastero, dopo aver sistemato la grande spesa e con Don Giacomo e Don Gigino eletti chef del campo ad honorem, abbiamo presentato il tema del campo, puntando sulla fase del Vedere e della conoscenza reciproca.

 

È stata un’esperienza bellissima: le giornate erano strutturate più o meno in ugual modo, la mattina si iniziava con la preghiera e i canti tutti insieme, accompagnanti dalla chitarra di Don Gigino, e tutte le volte noi responsabili ci siamo sentiti scaldare il cuore nel vedere questi ragazzi, così gioiosi e pieni di vita ed entusiasmo, cantare con passione e partecipazione.

Durante la settimana, abbiamo riflettuto sul vedere se stessi, vedere gli altri, vedere il gruppo e infine vedere Dio e Gesù, utilizzando varie tecniche, come il processo con Don Giacomo come giudice, o alcuni interventi ad opera di Susanna e Luigi, nonché i lavori a gruppo.

 

Ma i momenti sicuramente più belli ed emozionanti, sono state le serate: da giochi di conoscenza a scherzi e giochi d’acqua, ci siamo divertiti un mondo e abbiamo riso e scherzato tutti insieme, concludendo poi tutte le sere con il rituale della salita sulla collinetta davanti al monastero, a vedere le stelle, a chiacchierare e i numerosi affetti delle numerose nuove coppie.

E anche la seconda giornata al mare, con un bagno il pomeriggio lungo più di due ore, a divertirci tutti insieme nell’acqua… che risate!!!

 

È stato un campo bellissimo, ci siamo affezionati un sacco ai ragazzi e non vediamo l’ora di ripetere l’esperienza e di riabbracciarli!

 

 

 

Francesca



Album fotografico
Cliccare sulla foto per vederla ingrandita.


Notizia inserita o aggiornata il 28/08/2009. Letta 1150 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su