Come funziona


Il percorso
L'ente, in possesso dei requisiti richiesti dall'Ufficio Nazionale di seguito elencati:
assenza di scopo di lucro;
capacità organizzativa e possibilità d'impiego in rapporto al servizio civile volontario;
corrispondenza tra i propri fini istituzionali e le finalità di cui all'articolo 1 della Legge 64/01;
svolgimento di un'attività continuativa da almeno tre anni.

presenta all'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile i propri progetti d'impiego dei volontari, indicando nei dettagli:
Area tematica
Obiettivi e contenuti
Descrizione delle specifiche attività
N° dei volontari impiegati e loro condizione (Vitto e Alloggio, Solo Vitto, Senza Vitto e Alloggio)
Tempi e modalità di svolgimento del servizio (orari, particolari obblighi di espletamento...)
Percorso formativo generale previsto per i Volontari
Percorso formativo di addestramento specifico previsto per i Volontari
Percorso formativo previsto per i Responsabili dell'Ente

A seguito dell'approvazione dei progetti, l'Ufficio Nazionale propone un bando al quale possono rispondere, presentando all'ente titolare del progetto scelto la propria candidatura, tutti i ragazzi in possesso dei seguenti requisiti,:
a) i cittadini e le cittadine italiane che al momento di presentare la domanda hanno compiuto il diciottesimo anno di età e non superato il venttottesimo;

L'ente, al termine dei tempi previsti dal bando, a fronte dei colloqui di selezione svolti con ciascun candidato, stila una graduatoria dei ragazzi selezionati e la presenta all'Ufficio Nazionale.

L'Ufficio per il Servizio Civile, approvata la graduatoria, contatta infine i giovani selezionati e l'Ente, per comunicare l'avvio al servizio degli stessi


Alcune caratteristiche
La durata del servizio è pari a 12 mesi
L'impegno orario può variare, a seconda dei progetti, dalle 25 alle 36 ore settimanali oppure essere articolato con un monte ore annuo non inferiore alle 1200 ore complessive
I Volontari in Servizio Civile godono degli stessi benefici (aspettativa dal lavoro, previdenziali…) cui hanno diritto gli Obiettori di Coscienza.
Per quanto riguarda il rimborso, i volontari in Servizio Civile ricevono un trattamento economico equiparato a quello dei militari volontari in ferma annuale, pari a 433,00 € lordi mensili. Inoltre in caso di progetti svolti all'estero, in aggiunta al compenso mensile, è prevista un'indennità di 15,00 € giornalieri per tutto il periodo di effettiva permanenza all'estero.
E' previsto che il Governo determini crediti formativi per i cittadini che prestino il Servizio Civile; inoltre anche le singole Università possono riconoscere crediti formativi, per il conseguimento di titoli di studio, per attività formative prestate nel corso del servizio civile rilevanti per il curriculum degli studi.


Notizia inserita o aggiornata il 01/01/2004. Letta 1518 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su