Campo di 3° tappa
& festa con i militanti
Exilles (TO), 14 luglio 2007

Immagine notizia


13-18 luglio 2007 Memorie di un ex permanente al suo ultimo campo di Terza Tappa

Prendete dei responsabili un po’ fuori di testa, un gruppo di giovani ancora più fuori di testa, un prete che sembra Pierino uscito male e tanta fantasia, ed avrete un campo fatto al contrario. Perché al contrario?

Perché siamo riusciti a fare un campo itinerante che di itinerante aveva poco se non che le persone arrivavano da percorsi molto diversi, chi dai CFP, chi dal coordinamento di terza tappa, chi dal coordinamento di seconda tappa che magicamente con la riorganizzazione è diventato di terza tappa e chi da Alba e Monte Urano e abbiam rischiato, in senso buono, di avere anche il Sud. Peccato perchè sarebbe stato veramente grandioso.

Che dire, con questa varietà di esperienze e percorsi non poteva che essere un campo spettacolare, quindi godetevi questo racconto.

 

I nostri eroi partirono alle ore 19:30, visto i ritardatari, del 13 luglio 2007 e dopo l’estenuante coda in corso Regina riuscirono ad arrivare ad Exilles sani e salvi. Non avevamo un pulman, non avevamo macchine, avevamo una batteria di mezzi di trasporto di vario tipo. Per l’esattezza: una multipla, un furgone nove posti di idea solidale, un furgone 9 posti del centro servizi, che dietro ci puoi caricare una mucca viva per la colazione la mattina, il doblò di Don Paolo, due doblò di idea solidale, un altro furgoncino 9 posti fornito dalla parrocchia di S.Giulio e una macchina che doveva scendere prima. Vi starete chiedendo quanti eravamo, circa una ventina. Volevamo stare comodi.

Comunque, dopo l’arrivo con la corazzata automezzi abbiamo mangiato e passato una serata a conoscerci e presentare chi eravamo. Il giorno seguente abbiamo iniziato il campo che, aveva l'obiettivo di riflettere sul perchè impegnarsi nella vita di tutti igiorni e in cosa. Dopo i primi giorni in cui abbiamo analizzato queste tematiche ci siamo chiesti come Gesù ha vissuto l'impegno nella sua vita e perchè. Infine è arrivato il momento dell’azione, dove c'è stata la relazione di Carmen sui fondamenti della GiOC e su cosa questa esperienza ha dato alla sua vita. Finita la prima parte di campo, qualcuno direbbe che le nostre strade si sono divise, c’è chi è andato a lavorare, chi ha continuato il campo ancora per un giorno ad Exilles/sede e chi è partito per conoscere la GiOC attraverso un viaggio itinerante in giro per l’Italia.


Campo CFP
Noi del campo CFP abbiamo proseguito il campo in un modo piuttosto originale: una parte di noi è andata a lavorare (bhè serve qualcuno che porti a casa la pagnotta…mentre gli altri si divertono!!!),e alcuni si sono fermati ad Exilles per una bella gita ai laghetti (ovviamente sempre col furgone).
Nel pomeriggio siamo tornati tutti in sede della GiOC dove ci siamo uniti con i lavoratori per realizzare la fine del nostro campo…la fine di un percorso di tre anni, ma l’inizio…di una nuova avventura. Attraverso un lavoro a gruppi ed un confronto in assemblea abbiamo recuperato il percorso di questi anni, gioie, fatiche ma soprattutto realizzazioni dove abbiamo messo in luce i cambiamenti realizzati da noi, le nostre scoperte rispetto alla GiOC e alla nostra vita. Insieme a don Marco Ghiazza abbiamo avuto modo di mettere tutto nelle mani del Signore, celebrando il percorso del coordinamento CFP e la nostra vita e ricevendo il mandato di “militanti”, proprio come aveva fatto Cardjin con i primi militanti!
Non sono mancate lacrime e abbracci come nelle migliori occasioni giociste!
La serata si è conclusa con una bella cenetta in sede preparata da tutti noi e tra le tante risate ci siamo salutati con la consapevolezza che il bello che abbiamo ricevuto non si ferma qua...le tante ricchezze che portiamo nel cuore devono diffondersi con gli altri che incontriamo tutti i giorni nella nostra vita!!!

Un grazie a tutti ragazzi e responsabili per questo pezzo di strada che abbiamo percorso insieme!

 

Campo itinerante
Siamo partiti da Exilles il 16 luglio alle ore 7 di mattina con i tre furgoni rimasti e abbiamo fatto circa 1800 Km in tutto. Da Exilles fino a Roma al CiGIOC dove Lisa ci ha spiegato l’esperienza della GiOC a livello mondiale evidenziandone fatiche e realizzazioni. Dopo un breve giro a Roma fatto in orario serale, alle andiamo dove hanno parcheggiato i furgoni e, nostro malgrado, ad alcuni di noi avevano rubato i bagagli, ma non ci siamo fermati e abbiamo continuato il nostro bel viaggetto. Siamo ripartiti alle 22:30 per Monte Urano arrivando a destinazione all'alba, non è uno scherzo, delle 4:30 di mattina del 17 luglio. Dopo una breve e intensa dormita alle ore 9 siamo partiti verso il mare delle Marche riposandoci e oziando dopo il lungo viaggio. Arrivati a casa introno alle 17:00, breve doccia e dopo cena abbiamo incontrato la zona di Monte Urano che ci ha presentato la sua esperienza e la sua rinascita. Il giorno dopo, 18 luglio 2007 siamo partiti intorno alle 9:00 per andare a conoscere il luogo dove Don Lorenzo Milani ha fatto scuola, in ogni senso. Ci ha accolto, in questo paesino "arramoicato" sulle montagne di Firenze un suo alunno. Ci ha raccontato la sua vita con Don Lorenzo milani e tutto questo l’abbiamo fatto dentro l’aula dove loro hanno vissuto e imparato per anni a conoscere la vita. Tutto era così come l’avevano lasciato loro, anche le cose che costruivano per studiare e i grafici che facevano per conoscere il parlamento Italiano e le cartine politiche fatte per imparare la storia. Dopo questo momento, in cui abbiamo riscoperto il senso della GiOC e del suo esistere, siamo partiti per Torino.


Da ex permanente direi che non potevo lasciare la mia esperienza in modo migliore. Nella GiOC ho visto tutto, e forse è stata quell’opportunità che non avrei mai avuto, quell’esperienza che apre le porte a molte altre cose, quell’esperienza che ti fa conoscere il mondo, ti fa viaggiare e pensare. Spero che questa esperienza, forse lunga, pazza e stancante, sia stata anche entusiasmante e abbia fatto capire che le cose belle vanno conquistate sempre.
Un ringraziamento ai responsabili che hanno pensato questo campo e ai ragazzi che vi hanno partecipato



Album fotografico
Cliccare sulla foto per vederla ingrandita.


Notizia inserita o aggiornata il 16/07/2007. Letta 2042 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su