Corso giovani invisibili Roma
Roma, 03-04 Marzo 2007

Immagine notizia


CORSO GIOVANI INVISIBILI a Roma

Sabato 3 marzo e Domenica 4 marzo 2007 presso la Parrocchia S. Vincenzo Pallotti nel quartiere di Pietralata alla periferia di Roma, si è svolto il Corso Giovani invisibili. Un corso formativo per sostenere percorsi educativi con giovani lavoratori e di ambiente popolare. Il corso si proponeva di elaborare strumenti per progettare percorsi di evangelizzazione ed educazione.

Il corso è stato proposto dalla GiOC (Gioventù Operaia Cristiana) e dal MLAC (Movimento lavoratori di Azione Cattolica). Il professor Pollo ci ha aiutati a fare un’analisi della condizione giovanile, mentre domenica ci siamo messi in ascolto di 3 giovani lavoratori: Luana, Simona e Davide. Luana frequenta un corso professionale per analista contabile, Simona lavora in call center e Davide fa l’elettricista. Storie di giovani che vanno a lavorare, sogni, attese aspirazioni che non si sanno bene come realizzare e una formazione che si interrompe con la scuola dell’obbligo e la voglia di ritornare a fare qualche corso ma che non sia troppo costoso, qualcosa che permetta di lavorare e poter essere autonomi per progettare e realizzare le proprie aspirazioni.

Ogni giovane lavoratore vale più di tutto l’oro del mondo, perché figlio di Dio". In questa frase di Cardijn si trova la sintesi della missione e del senso della GiOC: stare dalla parte dei giovani lavoratori per scoprire e realizzare con loro il cammino della propria vita, alla luce del Vangelo.

L’ingresso di moltissimi giovani nei percorsi scolastici post obbligo ha determinato, nell’immaginario collettivo, il diffondersi dell’idea che i giovani siano prevalentemente studenti. In realtà diversi studi sulla condizione giovanile evidenziano l’esistenza di una fascia di popolazione giovanile costituita da coloro che, fuoriuscendo dai percorsi formativi senza aver conseguito la licenza media o avendo abbandonato le scuole medie superiori nel biennio di studi, si inseriscono nel mondo del lavoro. Una presenza, quella dei giovani lavoratori, spesso dimenticata o descritta, talvolta, ricorrendo a luoghi comuni. Il corso “Giovani Invisibili" rappresenta, quindi, una preziosa occasione formativa per coloro che intendono impegnarsi nell’aggregazione e nell’evangelizzazione di adolescenti, giovani lavoratori , giovani di ambiente popolare, della formazione professionale o per quelli che sono già alle “prese"(in quartiere, in parrocchia…) con dei gruppi giovanili.

Con questo corso abbiamo voluto porci davvero in ascolto della vita dei giovani, in linea con il progetto triennale del Servizio di Pastorale giovanile nazionale “Agorà dei Giovani" (2007-2009) che ha l’obiettivo, per questo primo anno, di porsi in ascolto del mondo giovanile e tradurre successivamente l’ascolto in primo annuncio, cultura e solidarietà

Il corso Giovani Invisibili si è concluso con un invito a pranzo da parte di Davide.

Davide ci ha ospitati a casa sua, abbiamo condiviso un po’ di vita quotidiana, uno spezzare il pane fatto di cose di tutti i giorni, del racconto del proprio lavoro, della propria esperienza di vita. E’ stato un pranzo bellissimo, in una giornata che preannunciava una bella primavera e come sempre, per chi viaggia tanto e sta molto fuori casa, andare a casa di altri giovani e condividere la vita quotidiana ti fa sentire un po’ meno lontano, accolto, fa sentire che al dì là di mille riflessioni quello che ci sta cuore è la vita di tutti i giorni, fatta di lavoro, amici, vita affettiva, famiglia, impegno…e della necessità di acquisire strumenti per fare analisi della propria vita e agire per il cambiamento personale e del contesto…forse non cambieremo il mondo intero ma quel piccolo pezzettino di mondo che ci è stato affidato, quello si, nella semplicità dei gesti quotidiani, di un invito a pranzo nella propria casa!



Documenti
Intervento Corso Giovani Invisibili Roma
Intervento del professor Pollo al Corso Giovani Invisibili che si è tenuto a Roma


Album fotografico
Cliccare sulla foto per vederla ingrandita.


Notizia inserita o aggiornata il 26/03/2007. Letta 1890 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su