"Un sud al plurale: starci da protagonisti"
Tropea, 23-25 luglio 2004

Immagine notizia


Nei giorni 23, 24 e 25 Luglio 2004 il Coordinamento Sud della GiOC, ha organizzato presso l'ostello della Gioventù di Sant'Angelo di Drapia (VV), un campo di formazione per giovani del Sud. Un'occasione d'incontro, scambio e confronto tra giovani impegnati a vario titolo per rendere più dignitoso e bello il vivere del Sud. In questi tre giorni, c'è stata la possibilità, partendo dalle concrete esperienza di lavoro, di studio e d'impegno dei partecipanti, di riflettere insieme sulle molte immagini del Sud e di delineare alcune proposte concrete per il cambiamento dei nostri territori e di impegno per e con gli altri giovani.

Importante è stata la presenza di alcuni Animatori di Comunità del Progetto Policoro, della Calabria e della Sicilia. Il campo è stato sviluppato seguendo il metodo della Revisione di Vita.
Il primo giorno, il vedere: attraverso un video, si è riflettuto insieme sull'immagine che gli altri hanno del Sud, per confrontarsi sull'immagine che ne abbiamo noi. Tante le domande sviluppate in piccoli lavori a gruppi: come il Sud viene visto dagli altri; come noi, giovani del Sud, ci vediamo; come reagiamo: da protagonisti o da spettatori?; prendere consapevolezza della realtà lavorativa: fatiche e realizzazioni. A completare la riflessione c'è stata la relazione della Dott.ssa Maria Pia D'Acri, Sociologa ed Animatrice, presso il Centro d'Aggregazione socio-formativo per minori del Comune di Luzzi (CS). Il secondo e fondamentale momento di questo campo è stato il valutare: la Lectio Divina, curata da Don Giacomo Garbero, assistente nazionale della GiOC. Ci siamo lasciati interrogare e stimolare dalla Parola di Dio, alcuni passi del Vangelo: Genesi 1, 26-3 1; Esodo 3, 1- 10; Geremia 1, 4-10. In seguito si è lasciato spazio per un momento di deserto personale. Ognuno ha avuto la possibilità di riflettere sulle proprie aspirazioni più profonde per delineare delle proposte di cambiamento per i nostri territori. Il tutto è stato condiviso durante la celebrazione Eucaristica, offrendo al Signore, attraverso un segno, le aspirazioni emerse.
Molto sentiti i momenti di preghiera vissuti al mattino, prima dell'inizio dei lavori. Ci si metteva in ascolto di un Passo del Vangelo, lo si commentava e lo si confrontava con una testimonianza.
Il Campo si è concluso con l'ultima fase della revisione di vita: l'agire. L'obiettivo è stato quello di una proposta di impegno nei luoghi di lavoro, nel territorio come opportunità per poter costruire, attraverso il contributo di tutti, un territorio migliore. Sono state riportate alcune esperienze di impegno concreto nel proprio territorio e Marco Calveno, Presidente della GiOC è intervenuto con un contributo su “Dalla rassegnazione alla responsabilità".
Una prospettiva comune emersa da questi tre giorni, è stata quella di costituire un coordinamento sud composto dagli animatori di comunità del Progetto Policoro.

Anna Capalbo


Documenti
Atti campo sud 2004: ”Un sud al plurale: Starci da protagonisti”
Atti del campo sulla condizione giovanile e lavorativa del sud, con alcuni interventi che hanno approfondito come sviluppare protagonismo, speranza, responsabilità.


Album fotografico
Cliccare sulla foto per vederla ingrandita.


Notizia inserita o aggiornata il 28/07/2004. Letta 2141 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su