Corso giovani invisibili Vibo
Vibo Valentia, febbraio e marzo 2005


Il 19 marzo 2005 si Ŕ concluso a Vibo Valentia il corso "Giovani Invisibili".
Il corso, realizzato complessivamente in quattro incontri, Ŕ stato organizzato in collaborazione con l'ufficio regionale di Pastorale Sociale e del Lavoro della Calabria e ha visto la partecipazione di giovani, sacerdoti e suore del posto, nonchÚ di alcuni Animatori di ComunitÓ calabresi del Progetto Policoro.

╚ stata un'esperienza molto significativa, che ha dato la possibilitÓ alla GiOC di incontrare nuovi giovani, conoscere altre realtÓ calabresi e alle persone che hanno partecipato al corso di scoprire una proposta pastorale specifica per i giovani lavoratori e di ambiente popolare, condividendo insieme riflessioni sulla condizione giovanile e lavorativa in Calabria.

Questa prima tappa di un cammino comune si Ŕ conclusa con la prospettiva di avviare dei gruppi di giovani "invisibili", lavoratori, disoccupati, utilizzando la Revisione di Vita come strumento di analisi - ascolto della Parola di Dio - azione e di organizzare un campo estivo o degli interscambi con altre realtÓ della GiOC. Inoltre si vuole realizzare, nel mese di Maggio, una giornata da dedicare alla presentazione della Campagna d'Azione, invitando i giovani, i sacerdoti, agli Animatori di ComunitÓ del Progetto Policoro e le Associazioni presenti nella Filiera dell'evangelizzazione.

Il corso, che ha avuto una valutazione positiva per il clima creato, gli obiettivi raggiunti e i contenuti trattati, si Ŕ concluso con la Messa parrocchiale, in onore di S. Giuseppe Lavoratore, presieduta dal Vescovo. I giovani di S. Nicola d'Acrissa hanno offerto il pranzo, creando ulteriormente un momento di condivisione e di festa.


Documenti
Corso "Giovani invisibili"
Documento del corso per avviare percorsi educativi e pastorali per giovani a bassa scolaritÓ, lavoratori, disoccupati, studenti di scuole professionali.
Atti del corso "Giovani invisibili"
Atti del corso per avviare percorsi educativi e pastorali per giovani a bassa scolaritÓ, lavoratori, disoccupati, studenti di scuole professionali.

Notizia inserita o aggiornata il 02/04/2005. Letta 1325 volte.

 

Torna ad inizio pagina
Torna su